Per emergenze è possibile chiamare la C.O.T. dell’ULSS 6 Euganea

Per emergenze è possibile chiamare la C.O.T. dell’ULSS 6 Euganea

1717In caso di emergenze, anche per paziente assistiti a domicilio e che necessitano di Cure Palliative

è possibile chiamare la Centrale Operativa Territoriale dell’Ulss 6 Euganea

al seguente numero: 800804850

Il responsabile del Servizio Cure Palliative dell’Ulss 6 Euganea, Dott. Gagliardi, ha riferito ad Asla che stanno predisponendo un piano di intervento in caso di malati di SLA che necessitano di assistenza urgenza a domicilio, anche per problemi respiratori.

Il numero della C.O.T. è un numero gratuito con registrazione della chiamata.

COS’E’ LA C.O.T.

Un servizio territoriale dedicato all’UTENTE PROTETTO e cioè:

  • alle persone in Assistenza Domiciliare Integrata (A.D.I. – A.D.I.M.E.D)
  • alle persone che necessitano di Cure Palliative
  • alle persone in fase di dimissione “protetta” dall’Ospedale
  • alle persone che devono essere trasferite da un luogo di cura ad un altro (nel momento di passaggio fra le varie strutture sanitarie e/o socio-sanitarie)
  • alle persone con ricoveri ricorrenti/ripetuti

I PROFESSIONISTI DELLA COT

  • Il Coordinatore Infermieristico
  • gli Infermieri (Case Manager)
  • l’Operatore Socio-Educativo

COSA FA LA C.O.T.

  • E’ il primo punto di riferimento per le persone “protette” e i loro familiari
  • favorisce l’accessibilità ai servizi socio-sanitari
  • risponde tempestivamente alle richieste di intervento “non programmato e non rinviabile” mediante l’attivazione: dell’infermiere del Servizio Infermieristico di Assistenza Domiciliare, del Medico di Medicina Generale o del Pediatra, del Nucleo Cure Palliative, dei Centri di Decadimento Cognitivo o del Medico di Continuità Assistenziale
  • facilita del dimissioni protette e il collegamento tra l’ospedale e i servizi territoriali utilizzando i percorsi organizzativo-assistenziali
  • gestisce la domanda e attiva un percorso assistenziale coerente con i bisogni della persona
  • fornisce informazioni sulle modalità di accesso/erogazione dei servizi sociosanitari
  • migliora la conoscenza delle persone “protette” e dei loro familiari/caregiver sui possibili servizi offerti rispetto ai problemi di salute e ai bisogni espressi
  • raccoglie dati socio-epidemiologici relativi ai problemi delle persone assistite

QUANDO CHIAMARE LA C.O.T.

  • 24 ore su 24, un team di Infermieri Case Manager risponde alle richieste dell’utente e, attraverso una breve intervista telefonica, struttura un’attenta valutazione (TRIAGE) e fornisce la risposta più adeguata al problema di salute espresso, attraverso un consiglio telefonico e/o attivando la figura sanitaria più idonea
  • 24 ore su 24, un team di Infermieri Case Manager è a disposizione dei vari professionisti delle Rete dei Servizi e garantisce una risposta appropriata, efficace e tempestiva alle esigenze delle persone “protette”, coordinando gli interventi per il passaggio/trasferimento da un luogo di cura ad un altro o da un livello clinico/assistenziale ad un altro, facilitando il raccordo tra soggetti della Rete Territoriale e garantendo la continuità dell’assistenza.

CHI PUO’ ATTIVARE LA C.O.T.

  • la persona “protetta”
  • un familiare/caregiver e altri soggetti della rete informale
  • Medici di Medicina Generale, Pediatri di libera scelta
  • Medici di Continuità Assistenziale, Nucleo Cure Palliative
  • professionisti/operatori dei Servizi Sociali Territoriali
  • professionisti/operatori dei Servizi Distrettuali e Ospedalieri
  • professionisti/operatori delle strutture di Ricovero Intermedio, nonché Strutture Residenziali e Semiresidenziali

 

 

 

admin
admin