Da Verona a Parigi di corsa per aiutare i malati di Sla

Da Verona a Parigi di corsa per aiutare i malati di Sla

Questa la straordinaria impresa che proverà a portare a termine Fabrizio Amicabile.

Una sfida a fin di bene. Questo è quello che si è proposto il corridore Fabrizio Amicabile che, il 21 agosto, partirà da Verona per arrivare fino al cuore della Francia, Parigi. Tutto questo per aiutare, con i fondi che accumulerà con la corsa, i malati di Sla – Sclerosi laterale amiotrofica.

Si tratta di un obiettivo lungo più di mille chilometri, col nobile intento di sensibilizzare quante più persone possibili sulla realtà dei malati di Sla. Un’impresa non facile che, oltre all’enorme distanza, porterà Amicabile ad affrontare di corsa tracciati impervi, come l’attraversamento della Alpi ad un altitudine di più 2500 metri. Sostengono l’impresa i Comuni di Verona, da cui avverrà la partenza, Peschiera del Garda, dove Amicabile vive, Ponti sul Mincio, sua città natale, e San Giovanni Lupatoto, sede del suo club sportivo Gsd Momboca. L’iniziativa è inoltre supportata dall’associazione Rotary club Peschiera e del Garda Veronese, insieme a molti altri enti e società private.

I fondi raccolti verranno devoluti al Laboratorio per la ricerca dell’Università di Padova, tramite l’associazione Asla.

Per seguire l’andamento della corsa consultare il seguente link: https://www.unacorsaperlasla.it/

Fabrizio Amicabile è arrivato a Parigi. Ecco le foto:

admin
admin