Mese: gennaio 2017

“L’altra sera mia madre se ne è andata per sempre” di Nicolò Tosarello

L’altra sera mia madre se ne è andata per sempre.
Dopo una lotta di quasi 18 anni contro la SLA, l’ultima di una serie di insufficienze renali che continuavano ormai da due mesi, se l’è portata via. L’unica consolazione è che abbiamo la ragionevole certezza che la morte sia sopraggiunta durante uno stato di incoscienza. È stato un trapasso indolore.

Continue reading

Convegno “Ascoltare chi non ha più certezze” – (VR)

Convegno “Ascoltare chi non ha più certezze” – (VR)

L’associazione Asla/sezione di Verona, in collaborazione con “AIL onlus” e l'”Acero di Daphne”

organizza un convegno dal titolo “Ascoltare chi non ha più certezze”

Sabato 25 febbraio 2017 – Auditorium Palazzo della Gran Guardia – Piazza Bra – Verona

Il tema centrale del convegno sarà la fragilità della persona malata, piuttosto che la malattia particolare da cui essa è colpita.

Continue reading

Un nuovo progetto per la gestione integrata dei malati di SLA di Verona

Un nuovo progetto per la gestione integrata dei malati di SLA di Verona

La Fondazione Cariverona ha finanziato il progetto presentato dall’associazione Asla da titolo “Gestione integrata della presa in carico dei malati di SLA”.

Il Progetto si prefigge di migliorare la qualità di vita dei malati con SLA e dei loro familiari nella zona di Verona, integrando la presa in carico multidisciplinare esistente presso il poliambulatorio di Marzana con figure professionali e attività di tipo socio-riabilitativo sia domiciliare che ambulatoriale e prevedendo un servizio di trasporto organizzato per malati.

Continue reading

Posti RESIDENZIALI RISERVATI per malati di SLA

Posti RESIDENZIALI RISERVATI per malati di SLA

Riteniamo molto importante informare che la Regione Veneto, con Deliberazione di Giunta Regionale n. 739 del 14/5/2015, ha assegnato alle Aziende Ulss n. 54 quote di rilievo sanitario di elevata intensità (cioè posti in strutture residenziali con alta assistenza sanitaria) RISERVATE per i malati di SLA.

Le quote residenziali possono essere utilizzate sia per il sollievo (per esempio dopo una fase acuta di malattia o per un ricovero temporaneo), sia per interventi di residenzialità di lunga durata o permanente.

Continue reading

X